Divieto di avvicinarsi alla famiglia, cinese trovato a Saronno

A trovarlo i carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile in un albergo della città.

Divieto di avvicinarsi alla famiglia, cinese trovato a Saronno
Saronno, 18 Gennaio 2020 ore 10:33

E’ stato rintracciato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile in un albergo di Saronno.

Divieto di avvicinarsi, cinese rintracciato

Rintracciato dopo due anni cinese colpito da divieto di avvicinamento ai familiari.
Nella scorsa nottata, i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Saronno hanno rintracciato, in un
albergo della città, un cittadino cinese di 41 anni, ormai stabile e regolare in Italia, che era stato
colpito da un provvedimento di divieto di avvicinamento alla moglie e ai figli a seguito di
maltrattamenti commessi nei loro confronti.

I fatti accaduti a Torino

I fatti si verificano a Torino, dove all’epoca lo straniero dimorava con la sua famiglia. Denunciato
in quella Procura, l’Autorità giudiziaria aveva emesso il provvedimento nei suoi confronti,
che però si era reso irreperibile girovagando per il nord Italia. Questa notte, durante i controlli dei
clienti delle strutture alberghiere è emerso il nominativo del 41enne, che è stato prelevato dai
carabinieri dalla camera d’albergo e accompagnato nella caserma di via Manzoni per la redazione
degli atti di rito.
Nei suoi confronti prosegue nel frattempo il processo per maltrattamenti in famiglia già avviato
nel Tribunale di Torino.